Il tiro istintivo

La Compagnia arcieri del Bernabò è promotrice e divulgatrice di quello che si definisce Tiro Istintivo Venatorio: il più antico modo di usare arco e frecce. Perché è l’unico che sfrutta la capacità dell’istinto umano nel lancio di un oggetto senza basarsi su di qualche cosa di razionale. Come avvenne per secoli nel tiro di frecce a caccia ed in guerra.

La compagna del Bernabò è affiliata alla FIARC   e pratica le tre le discipline di tiro promosse dalla Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna; attuando tutte le possibilità che il tiro con l’arco offre. La Compagnia si prefigge di aggregare tutti coloro che desiderano praticare uno sport “fuori dal comune”. Che mette in risalto alla massima potenza capacita psico – fisiche spesso nascoste.  Facendo riscoprire, riemergere e realizzare quei ricordi e quelle sensazioni che spesso si credono perdute. Il tiro istintivo con l’arco, oltre ad aprire a nuove esperienze, ad accettare la grande sfida con se stressi prima che con gli altri, porta con sé il piacere dell’unione e della condivisione in un clima gioviale di amicizia e comunione di intenti. Per la peculiarità della sua essenza e la dinamicità intrinseca nel gesto atletico, il tiro con l’arco istintivo venatorio porterà l’arciere ad una nuova o più profonda integrazione con la natura che ci circonda; per la sua pratica, con tiri a bersagli per la maggior parte in 3d, al volo, in movimento, a tempo, in ginocchio od in posizioni inusuali, Il tiro con l’arco di campagna costituisce l’eccellenza perché richiama valori ancestrali, così come venivano intesi dai nostri avi, utilizzando arco e frecce nell’ambiente in cui si sono evoluti come strumenti per procurarsi il cibo; quali boschi, laghi e spazi aperti.

Le tipologie di tiro proposte:

  1. Tiro alla sagoma

  2. Tiro al volo

  3. Pesca con l’arco

Ogni specialità ha varianti tecniche e di abilità che le rendono uniche. La nostra raccolta di articoli tecnici, tematici, di esperienze condivise, gare e manifestazioni  sulle tre discipline, può essere di valido aiuto a chi vuole praticarle e, comunque una piacevole lettura sul mondo arco e sulla Compagnia.

Anche se nel cruciale momento del tiro l’atleta è solo  nel suo equilibrio divenendo un tutt’uno con la freccia e la natura, il tiro con l’arco è sopratutto vivere con le persone con cui condividiamo questa passione.

Con i nostri quaderni del Bernabò, la nostra biblioteca, i nostri scritti cercheremo di avvicinavi a questo sport o di incrementare le vostre conoscenze al fine di ottenere il massimo risultato possibile ed una piena soddisfazione. L’idea del sito nasce infatti come la possibilità di poter avere sempre in tasca una piccola guida da sfogliare, leggere, guardare ed ascoltare alla scoperta

” DELL’ARMA PIU’ BELLA E PURA CHE L’UOMO ABBIA SAPUTO CREARE”. Antonio Locatelli

Frecce incendiarie: il rogo del Povero Piero
Frecce incendiarie: il rogo del Povero Piero